Smart working – La rassegna del 25 aprile

0
200

Lo smart working divide gli italiani: solo il 52% dei lavoratori “da casa” si dichiara soddisfatto nel complesso, tanto che il 43,5% si adatterebbe al ritorno in ufficio, in 4 su 10 sarebbero contenti di tornare tutti i giorni in presenza e solo un 16,7% non vuole rinunciare al lavoro da casa. È quanto emerge da “Smart working, una rivoluzione nel lavoro degli italiani”, un’ indagine realizzata dalla Fondazione Studi dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro per mappare il lavoro da remoto un anno dopo (Corriere p.32, Messaggero p.17).