Sono 18 i dipendenti Rai in corsa per il cda, per ora

0
444

Sono diciotto i dipendenti della Rai – a quanto apprende LoSpecialista.tv – che hanno presentato la propria candidatura al prossimo cda. In queste ore la commissione dei tre “saggi” (presieduta dall’avvocato Aristide Police, e composta dagli avvocati Arturo Maresca e Maurizio Santori) è all’opera – coadiuvata da una segreteria tecnica – per controllare i requisiti. Dopodiché la lista sarà pubblicata nella Intranet Rai. È assai probabile, si dice nei corridoi di Viale Mazzini, che tutti i candidati (o quasi) in possesso dei titoli formali per l’elettorato passivo (dipendenti da almeno tre anni, almeno 150 firme raccolte, la presentazione da parte di un sindacato e così via…) saranno ammessi. Nessuna “tagliola” feroce, insomma, a costo di fronteggiare qualche ricorso. Questo per consentire a tutti i dipendenti di correre e al “popolo” Rai di scegliere liberamente. Un po’ quello che sta accadendo in queste ore con Camera e Senato, dove di curricula discutibili ne sono giunti a decine. La data del voto, invece, sarà resa nota al termine del cda Rai in agenda per venerdì 8 giugno. Una data da concordare con gli uffici di presidenza di Camera e Senato e che i rumors di queste ore collocano a metà luglio.