Sostenere l’editoria – a cura di Telpress

0
172
Giuseppe Moles

Su Sole (p.23), parla Giuseppe Moles, sottosegretario per l’editoria. L’editoria rientra a pieno titolo tra i settori industriali che non si possono aiutare con una mera logica emergenziale. “La crisi dell’intera filiera editoriale – dice Moles – non nasce oggi, è antica e il Covid l’ha ulteriormente aggravata. Abbiamo deciso di intervenire su due binari: il primo è sostenere nell’immediato, per quanto possibile e il più possibile, tutta la filiera editoriale”, con misure come la proroga del credito di imposta sulla carta o il raddoppio del bonus edicole. Il secondo binario è di medio-lungo periodo. Perciò ci siamo concentrati sul recepimento della Direttiva Copyright, un tassello fondamentale per fornire risorse importanti”. Quindi “abbiamo fatto la scommessa di inserire in Manovra un fondo straordinario da 230 milioni, 90 per l’anno prossimo e 140 per il 2023, che si aggiunge a quello che abbiamo fatto finora, ma anche ai no milioni dei Fondo per il pluralismo, che continueranno ad esserci”. II sottosegretario annuncia un tavolo contro fake news e tutela del copyright.