Su Rai1 il David di Donatello: ecco programma e candidature

0
146

L’11 maggio si terrà in diretta su Rai1 la cerimonia di premiazione dei David di Donatello, gli Oscar del cinema italiano. Questa mattina, attraverso una conferenza stampa streaming, è stato presentato l’evento, ma soprattutto le cinquine candidate al premio per ogni categoria. Ancora da stabilire la modalità di svolgimento della cerimonia, che lo scorso anno (causa Covid) prevedeva tutti i candidati collegati da remoto, con il solo conduttore presente in studio. Presentatore della serata sarà anche quest’anno Carlo Conti.

“Speriamo che sia una serata un po’ diversa da quella dell’anno scorso. Speriamo di poter avere sul palco una quota in presenza di chi lavora per il cinema, di chi spende la propria vita per il cinema”  afferma il direttore di Rai 1 Stefano Coletta parlando dell’organizzazione della cerimonia. “Quello che vorrei ribadire è che nel Dna della Rai, in particolare di Rai1, c’è la consapevolezza di essere dalla parte del cinema, di doverlo difendere come genere, non solo attraverso Rai Cinema”. Sulla stessa linea le parole del vicedirettore di rete Claudio Fasulo: “Ci stiamo impegnando per portare buona parte dei candidati in presenza e gli altri a distanza. Comunque avremo modo di festeggiare tutto il cinema italiano, soprattutto in questo momento in cui le sale sono chiuse, sperando che magari riaprano a ridosso della nostra festa dell’11 maggio”.

Interviene anche il conduttore Carlo Conti, che sottolinea come in questi 12 mesi, nonostante le ovvie difficoltà, il cinema italiano sia riuscito comunque a non fermarsi del tutto. “Mi rende felice sapere che ci sono state tante produzione, e che quindi tante maestranze hanno potuto lavorare in un anno così difficile. Un plauso grande va quindi fatto anche ai produttori. Il cinema è andato avanti, ha prodotto ed ha fatto lavorare tante maestranze che, come sappiamo, non sono soltanto il regista e gli attori, ma tutto un mondo che ruota attorno al cinema”.

A svelare le candidature per il prestigioso Premio è stato il Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano, Piera Detassis. Per la categoria “miglior film”, a contendersi la statuetta saranno Favolacce di Fabio e Damiano D’Innocenzo, Hammamet di Gianni Amelio, Le sorelle Macaluso di Emma Dante, Miss Marx di Susanna Nicchiarelli e Volevo nascondermi di Giorgio Diritti.

Qui la Lista completa con le candidature per tutte le altre categorie.

Approfondimenti