Su Rete 4 in onda “Milano 2020”. Il docufilm sui primi mesi del Covid nel capoluogo lombardo

0
387
Milano 2020, foto da ufficio stampa Mediaset.

Domani 8 maggio Retequattro  trasmetterà in prima serata il docufilm Milano 2020, diretto da Francesco Invernizzi e Stefano Paolo Giussani ed ideato da Vito Salinaro. Il lavoro, realizzato nel capoluogo lombardo dal 23 febbraio al 4 maggio dello scorso anno, fornisce una ricostruzione in presa diretta della prima ondata di Covid nella città, raccontando i giorni più intensi nella diffusione del virus e le difficoltà alle quali gli operatori impegnati a combatterlo sono andati incontro.

Ad accompagnare lo spettatore in questo viaggio ci saranno immagini inedite, testimonianze dirette ed incontri con chi è stato in prima linea per aiutare chiunque ne avesse bisogno. Sarà perciò mostrato lo straordinario sforzo delle sale rianimazione dell’Ospedale Policlinico e dell’Ospedale San Raffaele, così come l’impegno della sala operativa del Comando dei Carabinieri, dei volontari di Emergency, degli operatori della Casa della Carità e, ancora, il lavoro nella redazione di un quotidiano milanese. Oltre a ciò sarà raccontata l’emozionante storia di Diego, 18enne che, nonostante non avesse patologie pregresse, ebbe gravissime conseguenze polmonari a causa del contagio, e venne salvato grazie ad un tempestivo trapianto effettuato al Policlinico di Milano, realizzando un tipo di operazione mai tentata prima in Italia.

Tra le tante testimonianze raccolte per il docufilm, quelle di Don Virgilio Colmegna (Casa della Carità), Mario Nosotti (Policlinico), Marco Tarquinio (Avvenire) ed Alberto Zangrillo, primario dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione del San Raffaele.

Approfondimenti