Talk. Vigilanza divisa sugli ospiti – a cura di Telpress

0
74
Un momento dell'intervento di Nadana Fridrikhson a Cartabianca - Foto da streaming

Talk, niente intesa in Vigilanza. Sugli ospiti dei talk si cerca una mediazione. E Fuortes va al Copasir sui rischi della propaganda (Corriere e altri). Oggi audizione dell’ad. Non c’è accordo sulle linee guida della commissione di Vigilanza Rai sugli ospiti delle trasmissioni informative del servizio pubblico. Ma il cerchio si stringe intorno al M5S, l’unico partito della maggioranza a respingere la mediazione proposta ieri nell’ufficio dei capigruppo dal presidente Alberto Barachini. Ieri la commissaria grillina Sabrina Ricciardi ha espresso un “fermo no” alla nuova bozza, i cui punti o “rasentano l’ingerenza della politica” nell’informazione o “appaiono ampiamente scontati”. A questo punto dovrà essere il M5S a presentare, la prossima settimana, una propria proposta. Un impegno che costringe il Movimento, guidato da Giuseppe Conte, a uscire allo scoperto.

Approfondimenti