Teodoli non è più il direttore di Rai1, parola di Fiorello

0
424

Cambio della guardia ai tg, ma le nomine alle reti Rai non sono state ancora fatte. Si dice che l’ad Fabrizio Salini opponga resistenza alle candidature di Carlo Freccero (in quota M5S) e a quella di Casimiro Lieto (in quota Isoardi-Salvini); e che la partita si annuncia – tanto per cambiare – combattuta tra i gialli e i verdi. Eppure – a leggere quanto dichiarato da Fiorello stamane su La Stampa – il direttore di Rai1 è già cambiato! Roberto Pavanello gli chiede che fine ha fatto lo show che doveva fare sull’ammiraglia. “È stato rinviato a data da destinarsi. Quando già avevamo iniziato a realizzarlo – spiega lo showman – avevamo già la scenografia, il direttore di Rai 1 Teodoli fu mandato via. Così mi ritrovai senza referenti: il governo non aveva ancora fatto le nuove nomine. Impossibile andare avanti. Così pensai: ‘Almeno faccio le vacanze estive e rifaccio Il Rosario della Sera che mi diverte anche di più’”. Insomma, Angelo Teodoli l’hanno sostituito – zitti zitti – e a farne le spese è stato proprio il nostro Fiorello.

Per fortuna a fare chiarezza, questa volta su la Repubblica, è proprio Fiorello. Se la canta e se la suona, insomma. A fare le domanda è Silvia Fumarola: quindi niente show su Ra1 a novembre? gli chiede. “La tv ora la metto da parte eravamo già sul punto di lavorarci ma siamo capitati male con la tempistica. Doveva esserci il cambio dei vertici, c’è stato uno stop per aspettare l’insediamento. Non sai mai chi arriva, e se poi dovessi aver bisogno di qualcosa a chi chiedi? Quindi abbiamo preferito spostarlo”. Va bene, a quando? “Va bene non tanto. Avrò ancora voglia? Perché l’unico che non vuole fare il programma sono io. Le donne che mi circondano — mia moglie, mia madre e mia figlia — mi ripetono: ‘Devi tornare in tv’”. C’è sempre la primavera. “Se dovessi tornare, mai a primavera. Fare quel tipo di varietà è faticoso e io sono pigro, a me piace fare gli show all’inizio della stagione”. Si era accordato con l’ex direttore generale della Rai Mario Orfeo. Ora si è insediato Fabrizio Salini: l’ha incontrato? “Sì, l’ho incontrato. Mi ha chiamato subito, mi è sembrato gentile e preparato. Ha fatto televisione, e per lavorare in tv — sembra una banalità — ci vogliono persone che sanno di cosa si parla. Non puoi mettere l’architetto o il prof di filosofia, con tutto il rispetto”. La sua idea è sempre quella di fare un grande varietà? “Può essere un varietà o anche una nuova Edicola Fiore sulla Rai, potrebbe essere un’idea. Vorrei pensare a uno show diverso, magari quattro puntate dilazionate in tempi più larghi”. Tutto a posto, insomma, Teodoli è ancora il direttore di Rai1. Quello sostituito era Orfeo…