Torna il premio Natali. Il riconoscimento europeo per le inchieste coraggiose

0
183

Torna il premio giornalistico dedicato a Lorenzo Natali, patrocinato dalla Commissione Europea. Il premio, istituito nel 1992 in memoria di Lorenzo Natali ex Commissario per lo Sviluppo della Commissione e convinto difensore della libertà di espressione, democrazia, diritti umani e sviluppo, è oggi uno dei più importanti riconoscimenti giornalistici internazionali.
Il #NataliPrize fin dalla sua nascita premia il coraggio nel giornalismo attraverso le migliori inchieste sui temi della disuguaglianza, l’eliminazione della povertà, lo sviluppo sostenibile, l’ambiente, la biodiversità, l’azione per il clima, il digitale, il lavoro e l’occupazione, l’istruzione e lo sviluppo delle competenze, la migrazione, l’assistenza sanitaria e la pace, la democrazia e diritti umani.

Il video promozionale del #NataliPrize 2021:

Come candidarsi – Le candidature per l’edizione 2021 si sono aperte il 1 marzo e termineranno il 18 Aprile prossimo. Tre le categorie in cui si può scegliere di partecipare: Gran Premio che premia il reportage pubblicato da un media con sede in uno dei paesi partner dell’Unione Europea sullo sviluppo e la cooperazione; il premio Europa dedicato al reportage pubblicato da un media con sede nell’Unione Europea (escluso il Regno Unito). Infine il Premio miglior giornalista emergente dedicato a giornalisti under 30 i cui rapporti sono stati pubblicati da un media con sede nell’Unione Europea (escluso il Regno Unito) o in uno dei suoi paesi partner per lo sviluppo e la cooperazione. Ai vincitori di ciascuna categoria è previsto un premio di 10mila euro. Al vincitore nella categoria “Miglior giornalista emergente” sarà inoltre offerta un’esperienza di lavoro con un media partner. Per candidarsi compilare il form qui. I vincitori saranno scelti da una giuria composta da eminenti giornalisti e specialisti dello sviluppo provenienti da tutto il mondo e saranno annunciati nel corso della serata di premiazione.

“L’Unione europea sostiene la libertà di espressione, in Europa e nel mondo – ha dichiarato la Commissaria per i Partenariati internazionali Jutta Urpilainen in occasione del lancio delle candidature all’edizione 2021 -. Con il premio giornalistico Lorenzo Natali intendiamo rendere omaggio ai giornalisti che hanno voluto, spesso con grande sprezzo del pericolo, raccontare fatti e storie per fare luce su problematiche quali l’ingiustizia, la disuguaglianza e il degrado ambientale. Spesso le loro inchieste portano alla ribalta anche i più stimolanti modi in cui le persone reagiscono a tali sfide. Invito a candidarsi tutti i giornalisti che hanno raccontato una di queste storie durante lo scorso anno.”

Approfondimenti