Travaglio: vado al Tg1 e nomino direttore per vent’anni Milena Gabanelli

0
286

Il Giornale racconta che Marco Travaglio è l’uomo prescelto dal Movimento 5 Stelle per la direzione del Tg1. Il direttore de “Il Fatto quotidiano” sta al gioco e stamane svela di aver già pronto il suo piano i editoriale.  “A voi, cari lettori, lo posso dire: tengo così tanto al Tg1 che ho già messo giù un piano editoriale coi fiocchi… cinque punti molto semplici e, soprattutto, molto costruttivi. 1) La mia direzione durerà 24 ore. 2) Il mio Tg1 si aprirà ogni giorno con una rubrica fissa dedicata a un protagonista delle trattative Stato-mafia o della corruzione nazionale (uno spazio ovviamente improntato a sottolineare le soluzioni e gli aspetti positivi: gli arresti sfusi o, meglio ancora, le retate di massa). 3) Il mio Tg1 parlerà dei politici, passando ogni giorno ai raggi X quello che dicono e fanno; ma non farà parlare politici, se non per chiedere conto delle loro azioni, e solo quando lo decideranno la direzione e la redazione, non i politici stessi. 4) Al Tg1 lavoreranno solo giornalisti assunti per concorso in base al curriculum, mentre saranno licenziati in tronco tutti i raccomandati, a cominciare dunque dal direttore, che infatti – come detto – si autolicenzierà dopo 24 ore. 5) Un istante prima, firmerò il contratto di assunzione ventennale del mio successore: Milena Gabanelli”. Scherzando scherzando il “Pulcinella” Travaglio ha detto la verità.