Tv: Costanzo e Santoro si danno appuntamento per l’autunno su Canale5 

0
411
Il giornalista Michele Santoro. Foto da streaming

Ieri sera Michele Santoro è stato ospite della seconda puntata di “Facciamo finta che”, il nuovo programma di Maurizio Costanzo e Carlotta Quadri su R101 (in onda dal lunedì al venerdì dalle 20 alle 21 con ospite fisso Tommaso Zorzi), per presentare il suo libro “Nient’altro che la verità”, edito da Marsilio, sul rapporto Stato-Mafia. Questi alcuni passaggi:

Costanzo: “Michele Santoro ha un dovere: tornare in televisione per raccontarci la mafia, la ndrangheta, la malavita, per raccontarci le cose che accadono. Michele Santoro è uno dei più bravi giornalisti che abbiamo. Io faccio una petizione alla tv pubblica e privata perché si ricordi che Michele Santoro ha scritto un libro e forse forse tornerebbe. Io davvero andrei a piedi al Divino Amore”.

Santoro: “Naturalmente mi farebbe molto piacere dare il mio contributo ed essere utile, ma vorrei fare una cosa diversa dal passato. Una cosa divertente è che una volta ho detto alla Rai: ‘Scusate, ma voi non riuscite più a fare un programma di approfondimento. Vi potrei aiutare io a cercare dei giovani che possano farlo adeguatamente’. Mi hanno risposto che se andiamo a guardare quelli che vanno in onda oggi, sono tutti parenti miei, tutti discendono da trasmissioni che ho fatto io”.

Costanzo: “Michele, mi viene in mente un’idea pazzesca: in autunno su Canale 5 rifacciamo io e te una staffetta insieme?”.

Santoro: “Sarebbe bello, con i giovani”.

Costanzo: “Questa idea mi emoziona. Ci organizziamo, fine ottobre, primi di novembre”.

Approfondimenti