Ucraina, Usigrai: “Contro Marc Innaro accuse pretestuose e infondate”

0
2172
Marc Innaro corrispondente Rai da Mosca - Foto da streaming

“Contro il collega Marc Innaro sono state mosse accuse pretestuose e infondate”. Così L’UsigRai in un comunicato ha espresso la sua vicinanza al corrispondente Rai da Mosca, accusato di aver assunto posizioni filo-russe durante un collegamento con la trasmissione Tg2 Post. “In decenni di attività si è sempre distinto per competenza e rigore – aggiungono i rappresentanti sindacali dei giornalisti Rai -. Qualità che non sono venute meno neanche nei momenti più concitati e difficili di questi giorni di guerra. Un ascolto attento e non superficiale delle sue corrispondenze, anche quelle messe all’indice su organi di stampa, basterebbe a smentire le illazioni infamanti e riprovevoli che vogliono fare di lui un seguace di Putin”.

“Chiediamo all’azienda – concludono i sindacalisti – di non rimanere inerte davanti ad accuse infondate, capziose e di parte e di intervenire finalmente a difesa dei propri giornalisti che sul campo stanno assicurando un flusso informativo senza precedenti su tutte gli aspetti della guerra in corso in Ucraina”.

Approfondimenti