UE: Viviane Reding cambia commissione

0
166

reding.jpg In occasione del rinnovo della commissione, Viviane Reding non sarà più la commissaria europea per la Società dell’informazione e i media. Per il prossimo quinquennio, infatti, ricoprirà la carica di vicepresidente della commissione Giustizia, diritti fondamentali e cittadinanza. Alle telecomunicazioni è stata sostituita da Neelie Kroes, che negli ultimi cinque anni è stata commissaria per l’Antitrust. Conosce bene l’ambiente della società dell’informazione, perché con la sua precedente esperienza lavorativa si è già trovata a confronto con i colossi dell’informatica. In passato, ad esempio, ha fatto sanzionare Microsoft per l’inclusione di Windows Media Player in Internet Explorer e successivamente ha impedito che Internet Explorer fosse inserito di default nei computer. Il cambio alla guida della commissione sulle Telecomunicazioni potrebbe comportare una nuova rotta per l’Unione Europea, specialmente per quel che riguarda le regolamentazioni. Le due signore, infatti, notoriamente hanno punti di vista quasi opposti sulla questione. La Reding sosteneva norme sempre più dettagliate per i diversi mercati, mentre la Kroes è favorevole a un generale alleggerimento delle regolamentazioni.