Una redazione “Diritti umani” firmata The Guardian e The Observer

0
370

Il Guardian e l’Observer hanno lanciato Rights and Freedom, un progetto  biennale incentrato sull’indagine e sulla denuncia delle violazioni dei diritti umani in tutto il mondo e sul far sentire le voci di coloro che lavorano in prima linea e nelle proprie comunità per proteggere i diritti e la libertà.

La serie Rights and Freedom vedrà il Guardian diventare la prima organizzazione mediatica globale con un team dedicato alla tutela dei diritti umani.

Il progetto, sostenuto in parte da Humanity United, si basa sulla pluripremiata serie del Guardian e dell’Observer sulla tratta di esseri umani e sullo sfruttamento del lavoro, che ha rese note le principali storie globali sulla schiavitù moderna nelle catene di approvvigionamento, il traffico sessuale, il lavoro forzato e gli abusi dei lavoratori migranti.

Scrivendo in esclusiva per la serie Rights and Freedom, Antonio Guterres, il Segretario generale delle Nazioni Unite, ha lanciato un avvertimento: dopo più di un anno dell’impatto paralizzante del Covid-19, il mondo sta ora affrontando una pandemia di diritti umani.

Alla fine di questa settimana, verrà pubblicata la prima delle indagini del progetto, che rivelerà il numero di di lavoratori morti nei cantieri associati a un evento sportivo globale come i Mondiali di calcio 2022 che si svolgeranno in Qatar.

Annie Kelly, redattrice della serie, ha dichiarato: “Il Covid-19 ha riportato indietro anni di progressi in materia di diritti umani. Coloro che soffriranno di più sono quelli che già stanno affrontando lo stigma e l’emarginazione: donne, ragazze, rifugiati e richiedenti asilo, persone con disabilità, minoranze etniche e popolazioni indigene. In questo momento critico, è urgente focalizzare l’attenzione sulla loro situazione e su cosa si può fare per aiutarli “.

Rachel White, Presidente di theguardian.org ha detto: “Questo progetto tempestivo si basa su molti anni di rapporti di forte impatto sulla schiavitù e la tratta. Attraverso questa nuova serie, il Guardian è pronto a detenere il potere di rendere conto ed evidenziare i driver, le forze e i sistemi che violano i diritti fondamentali, la dignità umana e la libertà in tutto il mondo “.

Tim Isgitt, amministratore delegato di 0f Humanity United, ha dichiarato: “I giornalisti fanno luce sui luoghi del mondo in cui si verificano abusi dei diritti umani e della libertà e aiutano tutti noi a capire perché. Siamo onorati di supportare i giornalisti del Guardian nel loro lavoro di indagine e rivelazione sui sistemi, le persone e le istituzioni che stanno perpetuando questi abusi “.

Rights and Freedom coprirà temi quali l’autoritarismo, la sorveglianza, le crisi umanitarie, la libertà di parola e il diritto internazionale.