#Wikipedia rischia la chiusura e si oscura per protesta

0
197

La comunità italiana di Wikipedia ha deciso di oscurare tutte le pagine dell’enciclopedia. Questo in segno di protesta contro la direttiva Ue sul copyright che, se promulgata, “limiterà significativamente la libertà di Internet”. “Anziché aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa per promuovere la partecipazione di tutti alla società dell’informazione – spiega Wikipedia in una nota – essa minaccia la libertà online e crea ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni. Se la proposta fosse approvata, potrebbe essere impossibile condividere un articolo di giornale sui social network o trovarlo su un motore di ricerca. Wikipedia stessa rischierebbe di chiudere”. “La comunità italiana di Wikipedia ha deciso di oscurare tutte le pagine dell’enciclopedia. Vogliamo poter continuare a offrire un’enciclopedia libera, aperta, collaborativa e con contenuti verificabili. Chiediamo perciò a tutti i deputati del Parlamento europeo di respingere l’attuale testo della direttiva e di riaprire la discussione vagliando le tante proposte delle associazioni Wikimedia, a partire dall’abolizione degli artt. 11 e 13, nonché l’estensione della libertà di panorama a tutta l’UE e la protezione del pubblico dominio”.

“Al centro delle polemiche – argomenta in un cinguettio @An_Bion – gli articoli 11 e 13 del testo. Il primo, battezzato in fondo sbrigativamente ed erroneamente link tax, prevede per le piattaforme l’obbligo di pagare gli editori per la pubblicazione dei cosiddetti snippet (titoli e prime righe degli articoli che vanno online). L’articolo 13 richiede invece a piattaforme di largo consumo (Youtube o Instagram per esempio) di installare dei filtri (upload filter) che impediscano di caricare materiale – chiosa Andrea Biondi del Sole 24 Ore – protetto da copyright”.