World radio day. Successo di ascolti e visualizzazioni per la #maratonadecclesia

0
168
Un momento dell'intervento del direttore di Adg Informa, Max Lanzi Rath e Stefania Rivetti durante la maratona organizzata da Radiospeaker.it per il World radio day - Foto Adg Informa

È stato un successo indiscusso e per certi versi inaspettato quello del World Radio Day, l’evento online organizzato da Radiospeaker.it per celebrare la Giornata mondiale della radio istituita dall’Unesco. Le nove ore di diretta streaming audio e video andate in onda sabato scorso (13 Febbraio) e a cui AdgInforma.it ha partecipato come main partner, ha ottenuto più di 50.000 contatti considerando la somma dei vari social sui quali è stato trasmesso (Sito Web www.worldradioday.it, Youtube, Facebook, Instagram, Twitch). Senza contare gli ascoltatori raggiunti attraverso gli oltre 100 media partners tra cui Radio Rai, Radio Bruno, Radio Globo, Radio Company e decine di radio locali e web che hanno ritrasmesso l’evento On Air in toto o in parte.

Oltre 50 ospiti – Sul “palco virtuale” si sono succeduti per tutta la giornata fino alle sette di sera più di 50 ospiti, tutti i maggiori protagonisti della radiofonia Italiana: Albertino, Daria Bignardi, Pippo Pelo, Alvin, Federica Gentile, Andrea Delogu, Rosaria Renna, Angelo Baiguini e tantissimi altri da speaker a editori, tecnici, giornalisti, fino ad arrivare a Linus e Marco Mazzoli che, all’insaputa di entrambi, per la prima volta nella storia, si sono incontrati in diretta mostrando l’immensa serenità e amicizia di due colleghi, priva di ogni tipo di competizione.

Una lunga “staffetta video e radiofonica” ideata e condotta da Giorgio d’Ecclesia, Ceo e founder di Radiospeaker.it, che ha fatto da trait d’union di tutti gli interventi: nove ore volate via in modo fluido e divertente.

Tra i tanti interventi c’è stato quello di Stefania Giannini, Vice Direttrice dell’Unesco, che ha raccontato le ragioni di questa giornata così importante. E non sono mancati i giovani: tante le testimonianza dei giovanissimi che amano e fanno la radio in varie realtà, che hanno mostrato quanto la radio, ancora oggi, sia un mezzo che non invecchia e si mantiene al passo con i tempi adattandosi alle esigenze del pubblico e all’avanzamento tecnologico. Non sono mancati gli interventi degli esperti con cui si è parlato di come la radio si stia evolvendo adattandosi all’innovazione tecnologia. Alla domanda “come sarà la radio fra 10 anni” hanno risposto i più grandi radiofonici durante quella che è stata ribattezzata la #maratonadecclesia con tanto di hashtag lanciato su Twitter.

Approfondimenti