Fiorentina: quali sono le ambizioni europee della squadra di Vincenzo Italiano?

0
fiorentina

La sconfitta rimediata agli ultimi minuti contro la squadra inglese del West Ham, da parte della Fiorentina, potrebbe essere definito come un punto di arrivo di una gestione recente, soprattutto data la grande qualità di Vincenzo Italiano, da parte di una Fiorentina che, rispetto agli anni precedenti alla presidenza di Rocco Commisso, è stata in grado di conquistare sempre più credito in Italia e, soprattutto, in campo internazionale. È importante, però, notare che, al di là di questo traguardo, che ha permesso alla Fiorentina di uscire da un lungo tunnel, ci sia anche da pensare a quella finale di Conference League in un’accezione differente.

I tifosi toscani, infatti, sono particolarmente galvanizzati da una stagione molto positiva, ed è evidente che chiedano sempre di più anche in termini di calciomercato e di speranze future. Per questo motivo, anche relativamente ad un discorso di pronostico, il posizionamento della Fiorentina in campionato non è banale, soprattutto per quanto riguarda la possibilità che la squadra Viola acceda in Europa nella prossima stagione. Ma quali sono le ambizioni europee della squadra di Vincenzo Italiano? Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul futuro della Fiorentina. 

La possibilità che la Fiorentina giochi la Conference League nella prossima stagione

Prima di considerare altri parametri, relativi soprattutto al posizionamento della Fiorentina in campionato nell’ambito della prossima stagione, c’è da ponderare, innanzitutto, un elemento: la Fiorentina potrebbe giocare la Conference League nella prossima stagione, trattandosi del secondo anno consecutivo in cui la squadra guidata da Vincenzo Italiano accede alla terza competizione della Uefa. Il motivo è legato alle vicende della Juventus, dal momento che la formazione bianconera ha deciso di virare verso un accordo con la Uefa, soprattutto per quanto riguarda il concreto atteggiamento che la federazione internazionale ha deciso di acquisire ai danni della società bianconera, date le vicende della Superlega. 

Trattandosi anche di un settimo posto tutt’altro che gradito per la piazza, la Juventus potrebbe rinunciare alla Conference League, cedendo così il posto alla Fiorentina, che ne guadagnerebbe sicuramente in prestigio europeo e possibilità di raggiungere le fasi finali della competizione, così come già accaduto nella stagione 2022-2023. Naturalmente, ci sarà da ottenere degli aggiornamenti in tal senso.

Il calciomercato della Fiorentina e i reparti su cui intervenire

La possibilità che la Juventus rinunci o venga esclusa dalla Conference League non è l’unico elemento su cui la Fiorentina può basare la valutazione della sua prossima stagione, considerando soprattutto che c’è un piazzamento in campionato da conquistare da parte della Viola. Per questo motivo, è importante ponderare soprattutto quale debba essere l’importanza del calciomercato e quali i reparti su cui intervenire. Innanzitutto, infatti, la Fiorentina deve sciogliere quel nodo portiere che da tanto tempo si porta dietro e che non riesce mai a vedere, in Terracciano, il titolare inamovibile. Uno dei limiti manifestati dalla Viola, inoltre, è nella finalizzazione offensiva, con la coppia Jovic-Cabral che non è sembrata all’altezza delle grandi sfide. 

Il sistema di gioco di Vincenzo Italiano

Un ultimo punto relativo alle ambizioni europee della Fiorentina riguarda il sistema di gioco di Vincenzo Italiano, soprattutto per quanto riguarda quegli errori che sono costati cari alla Fiorentina nel corso delle sue finali giocate: verticalizzazioni e filtranti ad oltrepassare la linea difensiva tenuta troppo alta. Il sistema di gioco di Vincenzo Italiano ha bisogno dei giusti interpreti ma necessiterà anche di una serie di aggiustamenti, per arginare soprattutto squadre avversarie che, in campo europeo, appaiono difficili da affrontare solo ed esclusivamente a viso aperto.