Nei negozi “Ti amo come un pazzo”, il nuovo e atteso album di Mina

0
mina ti amo come un pazzo

Con dodici brani, che cantano l’amore, il nuovo disco di Mina conquista senza affanno l’Olimpo di quelli più venduti. “Mina Fossati”, l’ultimo album pubblicato dalla PDU, risale ormai a novembre di quattro anni fa.   Ma l’attesa dei fan è ampiamente ricompensata da questo che gli appassionati hanno definito un autentico fotoromanzo. In cui l’amore ci viene raccontato con tutte le sfumature possibili: tristezza, sofferenza, malinconia e nostalgia, anche con ironia. “Ti amo come un pazzo” lo presenta, a Milano, Massimiliano Pani che della mamma si dice entusiasta. Ancora una volta. Sempre sul pezzo, afferma il produttore, e con un occhio attento sui giovani emergenti. Pare che arrivino alla cantante circa seimila pezzi l’anno, inediti naturalmente, e lei in maniera certosina li ascolta tutti. Una selezione faticosa, un lavoro incredibile. Blanco, in questo, è uno degli eletti. Con lui duetta nel brano Un briciolo di allegria in maniera simile a come faceva con Celentano.

Il brano clou, senza dubbio, già in testa agli ascolti e tra i più trasmessi in radio. Enzo Avitabile, insieme col regista Ferzan Ozpetek e con Sergio Cammariere, è tra gli artisti omaggiati nella raccolta. Del suo “Don Salvatò” l’artista cremonese ci offre una sua personalissima interpretazione, intristita dalle parole profonde del testo, peraltro in napoletano ben scandito. Del cantautore calabrese Mina inserisce nella tracklist la splendida “Tutto quello che un uomo”, anch’essa eseguita alla perfezione con atmosfera estasiante e confidenziale in una chiave jazz ancora più marcata. Per il suo prossimo film “Nuovo Olimpo”, su Netflix per il prossimo Natale, il regista italo-turco sceglie il brano inedito “Povero amore”.

Tra i due esiste una consolidata amicizia che ha lasciato traccia già nella serie della Disney+ “Le fate ignoranti”. Ne era la sigla il brano “Buttare l’amore”, anche questo inserito nell’album. Ancor prima la splendida “Luna diamante” firmata Fossati, era stata scelta per la pellicola La dea fortuna. “È stata tra le persone più importanti della mia vita” dice Ozpetek della sua Musa. Massimiliano, il figlio della cantante, alla presentazione del disco ha affermato che “Mina è un’interprete a tutto tondo, con una competenza e una cultura musicale straordinarie” che ne fanno, aggiungiamo, una icona della musica italiana e internazionale. E che ancora si conferma. La Tigre di Cremona ruggisce alla grande.