Trend del mercato immobiliare commerciale a Milano: cosa aspettarsi

0
milano

Milano è uno dei centri più importanti dell’economia italiana. La città della Lombardia sta vivendo una fase di trasformazione anche nel settore dell’immobiliare commerciale. Dopo ciò che è avvenuto con la pandemia e con i cambiamenti degli ultimi tempi in riferimento alle abitudini lavorative, il mercato milanese si trova ad affrontare delle novità. Vediamo quali sono i trend emergenti in questo periodo e che cosa ci si può aspettare nel prossimo futuro.

La ripresa del settore degli uffici

Negli ultimi anni ha assunto un ruolo importante la crescita dello smart working. Anche se questa espansione è stata notevole, il mercato degli uffici a Milano mostra dei veri e propri segni di recupero.

Il portale Immobili Ovunque, oltre a fornire una panoramica di case in vendita e in affitto, con numerose proposte convenienti, permette di analizzare la disponibilità di immobili commerciali nelle città del nostro Paese, proponendo esclusivamente annunci immobiliari di elevata qualità, grazie all’azione di agenzie immobiliari che operano nel settore.

A Milano le aziende, soprattutto quelle che operano nel settore finanziario e nel settore tecnologico, continuano a cercare degli spazi in zone importanti della città, nelle quali la domanda rimane elevata. La tendenza si orienta verso edifici di alta qualità, che abbiano spazi flessibili e certificazioni ambientali. L’attenzione nei confronti della flessibilità è notevole, perché questi spazi devono adattarsi a varie esigenze e a diverse necessità lavorative.

Il nuovo interesse verso il commercio al dettaglio

Non si parla soltanto di uffici, perché la richiesta di immobili commerciali a Milano riguarda anche il commercio al dettaglio, settore che sta attraversando una trasformazione, spostandosi a poco a poco verso il concetto di spazio esperienziale. I negozi vanno fuori dal tipico concetto di punto vendita, proponendo anche delle esperienze che hanno l’obiettivo di creare un legame profondo con i consumatori.

Basti pensare, ad esempio, a Corso Vittorio Emanuele oppure a Via Montenapoleone, che continuano ad attirare tanti marchi di lusso internazionali. Questo non fa altro che mantenere alto il valore degli immobili in queste aree del capoluogo.

La crescita della logistica e degli spazi industriali

L’espansione degli e-commerce ha avuto come conseguenza la domanda crescente di magazzini e di centri di distribuzione. Le zone come la periferia di Milano o le aree logistiche in prossimità delle autostrade vedono una crescente richiesta di spazi moderni e avanzati dal punto di vista tecnologico. È un settore che mette a disposizione delle opportunità interessanti per gli investitori, considerando la necessità di infrastrutture adeguate per supportare il volume crescente che riguarda il commercio attraverso la rete.

Il criterio della sostenibilità

Un criterio fondamentale per gli investitori e gli sviluppatori immobiliari è quello della sostenibilità. Edifici che offrono tecnologie avanzate per il risparmio energetico e materiali ecosostenibili sono sempre più richiesti. C’è anche un’attenzione più alta verso la riqualificazione di immobili già esistenti, invece che la costruzione di nuovi edifici, in modo da ridurre l’impatto ambientale.

Lo sviluppo di progetti multifunzionali

A Milano si assiste alla nascita di numerosi progetti immobiliari che riescono ad unire uffici, residenze e aree commerciali. Sono dei complessi che cercano di offrire un’esperienza integrata, nella quale coesistono in un unico ambiente il lavoro, la vita quotidiana e lo shopping.

Questi progetti in alcuni casi hanno portato anche alla creazione di nuovi quartieri urbani dalle caratteristiche innovative. Un interesse sempre più alto che va di pari passo con la sostenibilità e lo sviluppo tecnologico, elementi che non possono mancare in tema di spazi in cui svolgere attività commerciali.