Come perdere peso camminando: quanto tempo camminare?

0
camminare
Se non sapete come perdere peso camminando, se non siete abituati a camminare, o non praticate sport in generale, la prima regola è iniziare gradualmente e poi aumentare il vostro ritmo man mano che procedete. Tutti vogliamo fare sport, ma pochi di noi si impegnano e praticano regolarmente esercizio fisico. Per esempio, quanto tempo dobbiamo camminare per perdere peso? E’ molto difficile cambiare le nostre abitudini, spesso si fanno dei buoni propositi che poi svaniscono. Passare dal cibo spazzatura che aumenta la fame, a una dieta equilibrata e alla routine di esercizio fisico richiede volontà, ma soprattutto perseveranza. Non ha senso seguire un rigoroso programma di allenamento per alcune settimane, per poi tornare a una vita sedentaria per il resto dell’anno. Tuttavia, perdere peso è molto più facile di quanto non sembri. E per farlo non è sempre necessario stipulare un abbonamento costoso in palestra. O comprare le cosiddette creme miracolose. Si  ha bisogno di una sola cosa: camminare! Se siete stanchi di vedere il grasso accumularsi in certe zone del vostro corpo e avete provato di tutto per liberarvi di quella antiestetica cintura addominale,  è il momento di fare un passo avanti e magari proseguire camminando… Bisogna mettere in moto tutto il corpo per raggiungere questo obiettivo. Camminare per perdere peso è un esercizio aerobico. In altre parole, camminando lavorano tutti i muscoli del corpo e possiamo bruciare una grande quantità di calorie, pur garantendo una buona ossigenazione del corpo. Inoltre anche il nostro cuore trae beneficio da questa attività.

Come perdere peso camminando

Chi può iniziare a camminare?

Questo esercizio naturale è consigliato a tutte le persone che vogliono perdere peso. Non importa se non si  è abituati a fare sport o se non si è mai fatto attività fisica. Tuttavia, prima di iniziare è sempre meglio parlarne con il proprio medico. Questo vi permetterà di rilevare la presenza di eventuali alterazioni fisiche, respiratorie o cardiache.

Come perdere peso camminando

Quante volte si deve camminare per perdere peso?

È importante adattare il tempo di deambulazione alla propria condizione fisica. Se non si è esercitato per un po’ di tempo, meglio evitare passeggiate estreme. Iniziare invece con brevi periodi, tra i 10 e i 15 minuti, adottando un andatura moderata. Si può  cominciare a camminare due volte a settimana. Poi aumenta gradualmente la frequenza degli esercizi e la loro durata. Se si cammina almeno 30 minuti al giorno e ci si prende cura della propria dieta, si possono perdere circa 9 chili in 5 mesi.

Utilizzare un contapassi per perdere peso camminando

Il contapassi è stato appositamente progettato per misurare il numero di passi che si fanno mentre si cammina. Ma anche la tua velocità, la distanza percorsa e il proprio passo. Questo consente di utilizzare un punto di riferimento per fissare gli obiettivi per se stessi. In altre parole, per aumentare il numero di passi e la velocità, per perdere peso. Il contapassi si può indossare quando si è al lavoro o durante le pulizie di casa. Alla fine della giornata, sarete in grado di vedere i vostri progressi e tutte le calorie che avete bruciato. Questo vi permetterà di verificare se state raggiungendo i vostri obiettivi.

I benefici del camminare

  • Migliora il nostro sistema immunitario, il che permette di proteggerci dalle malattie.
  • Camminare accelera il nostro metabolismo e ci aiuta a prevenire l’obesità.
  • Rafforza le nostre ossa. Questo ci permette di evitare fratture e prevenire l’osteoporosi.
  • Camminare migliora la circolazione sanguigna e rafforza il nostro cuore.
  • Evita lo stress, l’ansia e la depressione perché aumenta la produzione di endorfine.
Alcune raccomandazioni Dopo aver visto il medico, stabilite un obiettivo. Deve essere ragionevole e dare una sufficiente  motivazione. Non si devi smettere di camminare, in nessun caso. Se non è possibile camminare in tutta la settimana,  regoliamo gli obiettivi di conseguenza e cambiamo gli orari. Perché la camminata non stanchi utilizziamo scarpe e indumenti comodi. Ricordarsi di fare riscaldamento prima di camminare per almeno 5 minuti si eviteranno contratture e tendiniti. Prendersi cura della propria dieta. Ridurre l’assunzione di grassi e cercare di bilanciare i pasti. Adottare una buona postura: schiena dritta, stomaco contratto e spalle rilassate. Controllare il respiro. Inspirare ed espirare secondo il proprio ritmo. Nota: non ignorare il proprio corpo. Se si verificano sintomi di vertigini, pressione alta o affaticamento eccessivo, non esitate a rallentare o fermarvi.