La Russia impone le proprie app sui device Apple – Accade oggi 3 aprile

0
125

Le app made in Russia obbligatorie sugli iPhone (Italia Oggi p.13). Internet sempre più sotto controllo delle autorità in Russia. Con il primo aprile è entrata in vigore nella Federazione di Vladimir Putin la legge cosiddetta “anti Apple” che obbliga a preinstallare sistematicamente su smartphone, tablet e altri dispositivi connessi delle applicazioni made in Russia. Tra i software inseriti negli iPhone e iPad prima della vendita al pubblico ci sono quelli dei colossi russi di internet, Yandex e Mail.ru e tra i social si trovano anche i Facebook russi, Odnoklassniki e VKontakte. La legge “anti Apple” è stata promulgata nel 2019 ed è entrata in vigore con un anno di ritardo a causa della pandemia. L’intento delle autorità russe è promuovere le imprese tecnologiche nazionali per fare fronte alla concorrenza straniera e anche di mettersi al riparo dalle sanzioni internazionali inflitte dall’Occidente. Finora Apple si era rifiutata ma questa volta ha accettato per non essere esclusa dal mercato russo. Le app russe non sono imposte al consumatore e in effetti possono essere deselezionate dall’utilizzatore, ma resta il timore che la legge possa dare un nuovo giro di vite al già crescente controllo di internet in Russia.