Uguali e Insieme. Ecco la campagna Rai per la giornata internazionale della donna

0
1135
Alberto Angela uno dei volti Rai che ha aderito alla campagna "Uguali e insieme" - foto da ufficio stampa

“In occasione della Giornata internazionale della donna la Rai impiegherà il segno dell’uguale per mettere in evidenza la necessità di favorire la parità di genere. Oltre che propri dipendenti e proprie strutture, l’8 marzo per sensibilizzare gli utenti sull’importanza di raggiungere questo traguardo di civiltà il servizio pubblico multimediale schiererà numerosi dei suoi volti più conosciuti”. Con queste parole l’Amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes ha presentato la campagna di comunicazione “Uguali e Insieme” che accompagnerà su tutte le reti della tv pubblica la giornata internazionale della donna.

“Grazie a un logo formato dalle due linee orizzontali parallele che verrà aggiunto sugli schermi il segno comparirà durante la giornata in tutte le trasmissioni della Rai”, ha continuato Fuortes. Spillette con il simbolo dell’uguale verranno indossate da protagoniste e protagonisti dei programmi di intrattenimento e informazione.

L’uguale – Simbolo protagonista della campagna sarà l'”uguale”: campeggerà sullo spot tv dedicato e sulla campagna social con i talent Rai e non solo. un logo che riproduce il simbolo dell’uguaglianza, Il segno dell’uguale sarà l’elemento che accomunerà l’intera giornata in cui l’offerta dei palinsesti sarà dedicata al tema. Tutto questo per ricordare che l’obiettivo è essere Uguali, ma per farlo bisogna prima di tutto essere Insieme.

La campagna prende spunto dall’ultimo rapporto del World economic forum, secondo il quale ci vorranno ben 136 anni prima che le donne raggiungano la reale uguaglianza, per comunicare quanta strada c’è da fare se vogliamo rendere più vicino un futuro in cui avremo tutti uguali diritti e opportunità.

La campagna social – Ognuno di noi può metterci la faccia, come avverrà nella campagna social in cui i talent Rai, dai conduttori ai giornalisti, si metteranno in posa per riprodurre il segno uguale mettendo le braccia sopra e sotto il volto. A loro si aggiungeranno altri protagonisti, dallo sport all’editoria, dal cinema alla musica. Il simbolo della campagna diventa così un gesto che tutti possono fare per dimostrare di essere coinvolti.

“Abbiamo scelto un simbolo matematico – spiega la Presidente della Rai Marinella Soldi – per indicare un traguardo da raggiungere al più presto: una società in cui il peso delle donne e degli uomini sia uguale. Una società dunque più equilibrata, che valorizzi le differenze e premi il merito. Conviene a tutti, uomini e donne – prosegue Marinella Soldi – e solo agendo insieme, quotidianamente, ci si può arrivare in tempi più brevi. L’Italia ne ha fatto una sfida prioritaria e la Rai, Servizio pubblico rilevante, inclusivo, credibile e sostenibile, ha la forza e i mezzi per attivare il cambiamento”.

Lo spot su radio e tv – L’iniziativa prevede uno spot per tv e radio, ampio spazio al tema dell’eguaglianza nella programmazione della giornata, messaggi sui social network con immagini di personaggi che hanno ruoli di rilievo in trasmissioni della Rai e altrove.

Tante le personalità che si sono fatte ritrarre disponendo in orizzontale, parallelamente, un braccio in alto e uno in basso vicino al proprio viso. Hanno aderito alla campagna la Federazione italiana giuoco calcio (FIGC) con componenti della nazionale femminile e maschile, la Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e l’Associazione Italiana Editori (AIE) con circa 250 tra scrittrici e scrittori.

Ecco il link allo spot:Lo spot Rai “Uguali e Insieme” per la giornata internazionale della donna

Approfondimenti