Nuove cariche Ordine nazionale dei giornalisti: Carlo Verna presidente

Carlo Verna è il nuovo presidente del Consiglio dell'Ordine nazionale dei giornalisti, per il triennio 2017/2020.
È stato eletto questa mattina, al primo scrutinio, con 46 voti su 59 consiglieri nazionali votanti, superando abbondantemente la maggioranza qualificata dei tre quinti richiesta.

Nato a Napoli il 16 marzo 1958, Verna è giornalista Rai nella sede regionale della Campania. Ha iniziato la carriera da giornalista nel 1977 come pubblicista, dopo aver concluso gli studi classici, scrivendo i primi articoli sul quotidiano “Roma” e ricoprendo, poi, il ruolo di direttore responsabile del mensile “Il Lavoro nel Sud”.
Nel 1981 si è laureato con il massimo dei voti in Giurisprudenza, all'Università Federico II di Napoli. Nello stesso anno ha vinto un concorso per una borsa di studio alla Rai, dove è stato definitivamente assunto nel 1986 ai servizi giornalistici.
È stato consigliere nazionale della federazione della stampa per il triennio dal 2001 al 2004 e segretario dell'Usigrai dal 2006 al 2012.
Nel 2006-2007 è stato anche consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, successivamente consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e ha ricoperto per un anno e mezzo il ruolo di vice-direttore della Tgr della Rai.
In televisione ha condotto per nove anni la trasmissione sportiva di Raitre "C Siamo".
Ha seguito cinque mondiali di calcio, undici di nuoto e uno di pallavolo, diciannove europei di nuoto e pallanuoto e sette edizioni delle Olimpiadi Estive.
Ha ricevuto nel 2012 il premio Coni-Ussi come miglior giornalista radiofonico dell'anno e nel 2013 la targa Provenzali dell'Unione nazionale cronisti.

Non è bastato invece uno scrutinio per la vicepresidenza. Si è arrivati al ballottaggio per l'elezione di Elisabetta Cosci, che ha prevalso, con 35 voti su 59 votanti, sul vicepresidente uscente Santino Franchina, al quale sono andate 22 preferenze. 2 le schede bianche.

Nata il 9 aprile 1956 a Livorno è giornalista dal 1984. In radio ha collaborato con radio flash e CNR, mentre in tv con RTL e Tele Elefante; ha lavorato per i quotidiani il Tirreno, la Nazione, Il Telegrafo, l'Unità e il Manifesto e per i periodici TV Sorrisi e Canzoni, Tutto e Nuovo Consumo.
Ha diretto il mensile Nuova proposta CGIL e coordinato il volume sulla vicenda della nave di rifiuti tossici KARIN B, insieme a Paolo Malventi.
Nel 1991 ha iniziato l’attività di Ufficio Stampa per le mostre di arte moderna e contemporanea e per gli incontri a Castello Pasquini.
Ha curato l’Ufficio Stampa dell’associazione Armunia Festival di Castiglionello, del Teatro Dante di Campi Bisenzio e del teatro Cantiere Florida di Firenze.

Con 35 voti è stato eletto segretario Guido D'Ubaldo, alla prima votazione. Giornalista professionista dal 1990, caposervizio all’ufficio centrale del Corriere dello Sport Stadio, ha iniziato la carriera giornalistica negli anni Ottanta, collaborando a Il Corriere dello Sport e Radio Spazio.
Ha scritto per Corriere della Sera, Repubblica, Paese Sera e Ansa e ha fatto parte del Comitato organizzatore di “Italia ‘90". Nello stesso anno ha ricevuto il premio “Under 30" dell’USSI.
Altri riconoscimenti ricevuti il Premio Beppe Viola, il Premio Gianni Melli e il Premio Argil e il Premio Rocca d’oro.
Ha collaborato con il Corriere dello Sport, come responsabile della rubrica "Roma" dal 1991 al 2011, per poi tornare a ricoprire questo ruolo, e ha seguito per venti anni la Nazionale italiana di calcio.
Inviato del quotidiano di Piazza Indipendenza per quattro mondiali e due campionati europei di calcio, è stato poi coordinatore del gruppo di lavoro di giornalismo sportivo dell'Ordine, delegato alle scuole Luiss e Lumsa e vice presidente della Commissione Ricorsi e ha fatto parte della Commissione Giuridica.

Il tesoriere per il triennio 2017/2020 è Nicola Marini, che ricopre questa carica per la quarta volta, dopo aver assolto, dallo scorso aprile a oggi, al ruolo di presidente.
L'elezione è arrivata senza esitazioni al primo scrutinio, con una inequivocabile manifestazione di preferenza da parte dei votanti. 52 i voti in suo favore, su 58 votanti.

Marini, giornalista professionista, laureato in Scienze Politiche alla Sapienza di Roma, ha iniziato la carriera giornalistica nella redazione centrale del Tempo, a Roma, per poi trasferirsi in quella di Pescara nel 1979.
È stato tesoriere del Cnog dal 2007 e, dal 1998 al 2007, vicepresidente e segretario della Commissione Ricorsi per tre consiliature.
Dal 1988 al 2013 ha lavorato nella sede Rai dell'Abruzzo, ricoprendo, negli ultimi tre anni, il ruolo di capo-redattore.