Big Tech, gli Stati contro i giganti – Accade oggi 15 Marzo

0
261

Due settimane fa Apple e Google sono riuscite a bloccare un’importante proposta di legge in North Dakota per forzare la concorrenza negli app store. Questa settimana la Camera dell’Arizona ha sfidato i giganti della tecnologia e ha approvato lo stesso disegno di legge. Perché sono importanti queste battaglie e perché rappresentano una chiara sconfìtta di big tech? C’è un nuovo fronte nella battaglia contro il potere di big tech: gli Stati. Siamo abituati alle nazioni che affrontano questo potere attraverso indagini del Congresso, casi di antitrust da parte del governo federale o Facebook e governi, come l’Australia, che combattono su chi deve pagare per le notizie. Ora però i legislatori statali, che erano i principali anti monopolisti del diciannovesimo secolo, iniziano a mostrare di nuovo i muscoli. Pochi giorni fa la Camera dell’Arizona ha approvato un disegno di legge, con 31 voti favorevoli e 29 contrari, che vieta ai monopolî delle app store di prendere ingenti commissioni dai produttori di app. Per gli anti monopolisti è stata una vittoria significativa ma bizzarra: i democratici sono stati l’ostacolo principale, i legislatori hanno avuto paura e la battaglia dell’Arizona è iniziata in realtà in North Dakota- La guerra però non è finita perché il disegno di legge sarà discusso nel Senato dell’Arizona e nell’ufficio del   governatore e arriverà anche ad altri Stati dove nel frattempo i legislatori stanno prendendo coraggio. Cos’è successo dunque esattamente? E cosa significa?.  Gli app store sono mercati che permettono di accedere a una serie di applicazioni indipendenti. Dalla creazione dell’app store di Apple net 2008, le aziende hanno costruito un intero ecosistema di programmi per device mobili che rappresentano un insieme meraviglioso di strumenti, giochi e meccanismi di narrazione per incoraggiare il commercio e la cultura. Per avere un’idea della portata di questo flusso di entrate, l’anno scorso Apple ha ricavato 64 miliardi di dollari dal suo app store. È un business enorme.