Il cinema torna a essere centrale per gli italiani. Fcp Associnema: “A settembre boom di presenze”

0
152
Photo by Jake Hills on Unsplash

Il cinema sta tornando velocemente ad essere uno dei passatempi preferiti dagli italiani, con le sale che nonostante le limitazioni alle capienze causa pandemia avute finora, sono tornate a riempirsi. I dati appena diffusi da Fcp-Associnema dicono che dalla riapertura a oggi sono stati oltre 10 milioni gli ingressi. Numeri che confermano la centralità dell’esperienza di visione collettiva di un film per i nostri connazionali.

Numeri che sono destinati a crescere ancora. La crescita di presenze, infatti, è avvenuta con una lineare progressività con un’accelerazione tra il primo weekend di settembre e l’ultimo con una crescita di oltre l’85%.

Ciò che fa ben sperare – commenta Fabio Poli, presidente FCP Cinema – è il dato che “tutti i generi e target hanno partecipato al successo: hanno affollato le sale le famiglie per Me Contro Te, Crudelia, Space Jam, Come un Gatto in Tangenziale, i giovanissimi per gli horror, i giovani per Black Widow, Fast & Furious, Suicide Squad, il pubblico adulto per Dune, Nomadland, Allen e Tre Piani, e l’uscita di 007 ha confermato le aspettative con la totalità delle sale ormai in funzione”.

“Per l’autunno e l’inverno – aggiunge Poli – le distribuzioni hanno pianificato un’offerta con un assortimento e quantità di titoli come probabilmente non abbiamo mai avuto. Faranno parte della line-up, in ottobre, Baby Boss, Venom, Ron, Madres Paralelas, Freak out, Antlers e La Famiglia Addams, in novembre, Eternals, The French Dispatch, Ghostbuster, Encanto, in dicembre, Mollo Tutto e Apro un Chiringuito, West Side Story, Diabolik, Sing 2, Spiderman e House of Gucci.

“Inoltre – conclude il presidente di Associnema – con i bar in funzione e l’imminente provvedimento dell’aumento della capienza dal 50% all’80%, prevediamo un ulteriore impulso alla crescita delle presenze con ritorno ai valori prepandemia”.

Approfondimenti