In cda Rai è tempo di conti. E Laganà e Borioni chiedono trasparenza su nomine Tg1

0
987

Analisi dei conti al 30 settembre 2020 e riprevisione del budget 2021. Il cda Rai di venerdì 27 novembre, ore 10.30, si farà con la calcolatrice alla mano. Certo, far tornare i conti in Viale Mazzini di questi tempi non è cosa da poco. Ma una boccata d’ossigeno arriverà con gli 85 milioni della legge di bilancio, senza contare che il budget 2021, inizialmente previsto in perdita per oltre 200 milioni, si racconta sia in netto miglioramento anche grazie ad una politica di tagli lineari. Vedremo, ma al settimo piano non si parlerà solo di bilancio. Il Tar – con sentenza del 16 novembre scorso – ha fatto tornare d’attualità le nomine, e in particolare quelle al Tg1. E a rinfrescare la memoria all’ad Fabrizio Salini ci penseranno – con una richiesta per iscritto – i consiglieri Rai Riccardo Laganà e Rita Borioni. Chiedono da parte dell’Azienda “assoluta trasparenza nelle promozioni e nell’affidamento di incarichi”. E che “venga data esecuzione alla richiesta di accesso agli atti da parte di una giornalista del Tg1”. Inoltre si invita a non fare ricorso al Consiglio di Stato.

Approfondimenti