Libri. In “Pezzi di storia” il dietro le quinte della storia e dei suoi personaggi raccontati dai giornalisti d’agenzia

0
192
La copertina di Pezzi di storia - Edizioni Istimedia (Centro di documentazione giornalistica)

La storia ed i suoi personaggi visti dai giornalisti d’agenzia. Per una volta senza i vincoli tipici del giornalismo d’agenzia, della tempestività e dell’essenzialità, 42 colleghi raccontano i loro “Pezzi di storia” nel libro appena uscito curato da Cesare Protettì e Stefano Polli ed edito da Istimedia (il nuovo marchio delle edizioni del Centro di Documentazione giornalistica). Dall’armistizio al coronavirus, 48 avvenimenti e personaggi storici vengono raccontati dai giornalisti che li hanno vissuti “condividendoli a volte con giudizi, riflessioni e note di colore che il giornalismo d’agenzia di solito non consente, dimostrando anche quanta qualità e professionalità esistano in questo particolare mestiere giornalistico poco celebrato e poco conosciuto” scrivono i curatori del libro nella prefazione.

Pezzi di storia racchiude i racconti di papi “visti da vicino” da Giovanna Chirri dell’Ansa e da Jacopo Scaramuzzi di Askanews, quelli di statisti e leader internazionali come Fidel Castro, Gheddafi, Obama, Mitterrand, la regina Elisabetta. Ma anche politici italiani (Pertini, Spadolini, Cossiga, Andreotti, Craxi e di riflesso Berlinguer), esploratori (Ambrogio Fogar), sportivi (Maradona, i velisti di Azzurra), attentatori (Ali Agca) e anche figure minori, ma importanti perché ci permettono di raccontare al lettore aspetti e momenti che non sempre sono finiti sui giornali, ma che è importante conoscere per decifrare pagine di storia vicine e lontane.

Un libro dedicato ad un pubblico vasto, curioso di leggere aneddoti e storie legati a personaggi entrati, per diverse e a volte opposte ragioni, nell’immaginario collettivo o nella storia dell’umanità.

Approfondimenti