Marinella Soldi verso la presidenza Rai, per Giampaolo Rossi spunta RaiCom

0
1058
Giampaolo Rossi, foto da streaming

Il condizionale è d’obbligo quando si parla di Rai e delle fibrillazioni dei partiti. Ma stando agli ultimi boatos, Marinella Soldi dovrebbe superare l’esame della Vigilanza Rai. Per diventare presidente (il voto è previsto mercoledì 21 luglio alle ore 8) le servono 27 voti su 40. E il “pallottoliere” di San Macuto racconta che i voti sicuri sarebbero già 22. La voteranno i sei membri di Forza Italia (il presidente Alberto Barachini si astiene); i sette della Lega; i cinque del Pd; i due di Italia Viva e i due di Liberi e Uguali. Servono altri cinque voti che dovrebbero arrivare – ma per questo il condizionale è d’obbligo – dalla “pattuglia” di nove commissari del Movimento 5 Stelle. Tra i grillini si registra il mal di pancia del vicepresidente della Vigilanza, Primo Di Nicola. Ma alla fine i sì arriveranno. E poi ci sono gli iscritti al Gruppo Misto che voteranno senza indicazioni di partito. E qui qualche altro via libera (per esempio Pier Ferdinando Casini ed Emilio Carelli) dovrebbe spuntare. Insomma, un esame complicato per la Soldi ma alla fine – oltre ai due no sicuri dal fronte Fratelli d’Italia – la promozione dovrebbe arrivare per consentire al cda Rai di mettersi al lavoro e di programmare il calendario in vista dell’autunno. Ma come detto, il condizionale è d’obbligo…

UN NUOVO DG PER RAICOM – Una “compensazione” per Giampaolo Rossi, candidato al cda Rai di Giorgia Meloni rimasto fuori dalla Sala Orsello, bisognerà però trovarla. E in queste ore in Viale Mazzini si racconta di una poltrona da direttore generale in una delle partecipate. Tra tutte, la prescelta sarebbe RaiCom. Vedremo se anche questa volta gli “spifferi” del settimo piano saranno confermati.

Approfondimenti