Sanremo: “Lotteria” accrediti stampa, saranno 100 (fotografi compresi)

0
1110
Foto di Alejandro Garay da Pixabay

Il festival di Sanremo s’ha da fare, ma non s’ha da raccontare. È questo il risultato delle consultazioni tra i vertici di Viale Mazzini e il Comitato tecnico scientifico. Gli accrediti stampa, a quanto apprende AdgInforma.it, saranno solo un centinaio, fotografi compresi. Il motivo è facile da comprendere: nella sala stampa allestita al Casinò di Sanremo potranno entrare al massimo cento persone. Tra queste una decina saranno sedute al tavolo (artisti, ospiti e dirigenti Rai); poi ci saranno un’altra decina di addetti ai lavori; ed ecco che le poltrone per la stampa potranno essere al massimo un’ottantina. A queste si aggiungeranno una ventina di fotografi che però entreranno per scattare le foto e poi saranno accomodati gentilmente alla porta.

M’ACCREDITA O NON M’ACCREDITA – Al settimo piano è dunque cominciata la “lotteria” degli accrediti. E c’è qualche dirigente che sta sfogliano la “margherita”… Quali testate invitare e quali lasciare a casa? Un compito davvero arduo (e scomodo), soprattutto guardando alle 150 testate della carta stampata, 20 della stampa estera, 30 del web, 200 radio e tv private e 160 siti internet accreditati nel 2020. In pratica si deve passare da 1.500 persone a cento! La scelta cadrà soprattutto sulle principali agenzie di stampa, grandi quotidiani (anche esteri) e settimanali. Questa voce coprirà il 70% degli accrediti. Il resto, le briciole, dovranno dividerselo la radio, il web e le poche tv (Rai, Mediaset e Sky in primis, niente tv locali). Alle tv – per evitare la presenza di operatori in sala – sarà concesso un flusso d’immagini dalla telecamera fissa di Rai1. Come detto sarà una “lotteria stampa”, e non a caso gli estratti saranno ospitati al Casinò… A tutti gli altri, considerando che a Sanremo fioriranno barriere e zone rosse, non resta che RaiPlay…

Approfondimenti