Alessandro Cattelan e la nuova vita in Rai. Il 19 e 26 settembre il suo show “Da Grande”

0
172

Domenica 19 settembre segnerà il debutto di Alessandro Cattelan in Rai. Alle 21.15 su Rai 1 andrà in onda la prima delle due puntate (la seconda il 26) di Da Grande, varietà di intrattenimento in cui il conduttore milanese avrà la possibilità di mettere in mostra le sue doti da showman e performer a tutto tondo, sia da solo che insieme agli illustri ospiti che gli faranno visita sul palco. Due serate evento condite da musica, ballo e divertimento, ma anche da approfondimenti su temi di vita e di attualità, trattati talvolta con leggerezza, talvolta con profondità ed emozione.

Tra i graditi ospiti che prenderanno parte allo show, alcuni dei volti più amati della televisione e delle musica italiana. Nella prima puntata ci saranno Carlo Conti, Paolo Bonolis, Antonella Clerici e Luca Argentero, oltre ai tre tenori de Il Volo, le stelle del pop Marco Mengoni ed Elodie, ed ancora Blanco, giovanissimo astro nascente della musica italiana. Cattelan converserà con loro e li coinvolgerà in giochi e performance spettacolari e divertenti, magari anche improvvisate. Il filo conduttore del programma sarà quello indicato dal titolo, ovvero l’entrata nell’età della maturità (ha compiuto 40 anni nel 2020), con un racconto ironico sui cambiamenti e sui vantaggi e svantaggi che derivano dall’essere adulti nella società di oggi.

“Sono molto felice per come sono stato accolto, felice delle persone che mi sono state messe a disposizione. Ogni casa ha le sue regole, abbiamo cominciato a giocare e a vedere che le idee su carta prendevano vita” – ha raccontato Cattelan nel corso della conferenza stampa di presentazione – “Si canta, si balla, si chiacchiera e ci si confronta, non è un programma che ha il focus di capire cosa voglia dire essere grandi, ci si racconta divertendosi. Parleremo tanto di televisione e giocheremo con i generi”. Sulla scelta di accogliere in famiglia l’ex conduttore di X Factor sembrano essere tutti d’accordo, in particolar modo Stefano Coletta: “Ha i codici della contemporaneità, per me da sempre incarna il talento complessivo che mette dentro alla guida di un’idea la sua capacità di saper parlare, intrattenere e far ridere”- spiega il Direttore di Rai 1 – “Penso che un’operazione come questa sia importante per innovare”.