Nomine Rai: la “schedina” dei quotidiani. Ecco tutti i nomi per ad e presidente

0
1754
Photo by Waldemar Brandt on Unsplash

L’8 giugno 2021 (e il 14 in seconda convocazione) si riunisce l’Assemblea degli azionisti Rai per l’approvazione del bilancio 2020 (in pareggio), ultimo atto di questa gestione in vista del rinnovo del cda. Probabile che per allora la lista dei nuovi consiglieri non sia ancora competa e che l’Assemblea – che all’ordine del giorno avrà anche la nomina del nuovo board – rimanga aperta per qualche giorno in attesa di Camera, Senato e Palazzo Chigi. Nel frattempo continua in questi giorni la corsa dei quotidiani a timbrare il “ticket” amministratore delegato – presidente che sarà estratto dal “cilindro” del governo. Un totonomine davvero ricco e a volte fantasioso. Eppure Mario Draghi sull’argomento non ha proferito parola!

L’ad di Rai Cinema, Paolo Del Brocco. Foto da streaming

L’AD INTERNO – Se il nuovo amministratore delegato della Rai sarà un interno all’Azienda (e sono molti nel Palazzo a spingere per questa soluzione), i nomi che ricorrono sono cinque: Paolo Del Brocco (ad Rai Cinema); Alberto Matassino (dg Rai); Roberto Sergio (direttore Radio Rai); Nicola Claudio (direttore governance e segreteria societaria); e Marcello Ciannamea (direttore Distribuzione).

Eleonora Andreatta. Foto da streaming

L’AD ESTERNO – Qualora la scelte dei cacciatori di teste di Egon Zehnder dovesse ricadere invece su un esterno, la lista dei quotidiani si allunga e arriva a undici nomi. Si tratta di Carlo Nardello (Tim); Eleonora Andreatta (Netflix); Andrea Scrosati (Freemantle); Fabio Vaccarono (Google); Andrea Castellari (Viacom); Salvatore Nastasi (Mibact); Elisabetta Ripa (Open Fiber); Mauro Masi (Consap); Alessandro Araimo (Discovery); Laura Cioli (ex Rcs e Gedi); Alessandro Bompieri (New Italy di Rcs). Se però da quest’elenco togliamo quelli che dopo aver letto il proprio nome sui giornali si sono educatamente sfilati (Nardello, Scrosati, Vaccarono, Araimo e Ripa) diventa anche questa una short list da sei nomi.

Il giornalista Ferruccio De Bortoli. Foto Wikimedia Commons

IL PRESIDENTE – Per il ruolo di presidente di garanzia, infine, i giornali puntano su Ferruccio De Bortoli, Alberto Quadrio Curzio, Antonio Di Bella; Paola Severini Melograni; Simona Agnes; Francesca Bria e – cavallo di ritorno – Monica Maggioni. Insomma, più che un “ticket” fin qui i quotidiani hanno giocato una vera e propria  “schedina”. Presto sapremo se qualcuno ha fatto tredici.

Approfondimenti